Dopo la polemica su Emma Watson, accusata di essere una «femminista ipocrita» perchè, sulla copertina di Vanity Fair, si vede una parte del suo seno, le donne della rete hanno accolto l’invito di Huffington Post a mostrare che cosa dovrebbe davvero indossare una femminista. Ed ecco le risposte.

Una femminista può indossare un abito con una scollatura ampia? Dopo la polemica sulla copertina di Vanity Fair America in cui si vede una parte del seno di Emma Watson, accusata di ipocrisia dalla conduttrice britannica Julia Hartley-Brewer («Femminismo, femminismo, differenze di genere… perché non sono presa seriamente… femminismo… Oh, ed ecco le mie tette»), le donne hanno voluto prendere posizione.

E sono tantissime quelle che hanno sottoscritto e appoggiato quello che ha detto una delle maggiori esponenti femministe, Gloria Steinem: «Le femministe possono indossare qualunque cosa vogliano. Dovrebbero poter andare nude per strada ed essere al sicuro». Il femminismo si fonda sulla possibilità di scegliere, «si tratta di libertà, di liberazione, di uguaglianza – come ha sottolineato Emma Watson -. Io davvero non so che cosa c’entrino i miei seni con tutto questo».
Le donne della rete hanno accolto anche l’invito di Huffington Post America, che ha chiesto di mostrare che cosa indossino le femministe. E, con l’hashtag #WhatFeministsWear, donne (e uomini!) hanno condiviso foto di tutti i tipi di abiti: uniformi, hijab, scarpe da ginnastica, tacchi a spillo, pantaloni della tuta, costumi da bagno, abiti sexy, niente. Ecco, tutte queste sono le cose che una femminista indossa.

Fonte: